Anch’io sono un dono

Come scriveva Emily Dickinson:
“Le cortesie più piccole – un fiore o un libro – piantano sorrisi come semi che germogliano al buio”.Forse bisogna compiere lo sforzo di guardarsi attorno e magari accorgersi di quanta solitudine possa trasparire in chi ha avuto la perdita di un familiare, o magari è proprio da solo perchè non ha nessuno con il quale condividere questi giorni. Negli ospedali, nelle carceri, persone senza fissa dimora forse stanno aspettando un mio gesto, il mio tempo. Forse il dono più grande che possa fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...